Fondazione Ispirazione

  • narrow screen resolution
  • wide screen resolution
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size

RICERCA E SVILUPPO DELL'ECONOMIA

SOCIALE E DELL'EDUCAZIONE - ONLUS

RICERCA E SVILUPPO DELL'ECONOMIA

SOCIALE E DELL'EDUCAZIONE

Convegni
PDF Stampa E-mail

AL CENTRO SERVIZI "TRE CARPINI" DI MASERADA: COME AFFRONTARE E VIVERE AL MEGLIO L'ETA' ANZIANA

tavolo relatori completoSabato 24/10/2015 il Centro Servizi Consortile per Anziani "Tre Carpini" di Maserada sul Piave ha festeggiato i suoi primi dieci anni. E' stata l'occasione per parlare dell'età anziana, di come prepararsi per tempo per rendere più facile questa fase della vita, inevitabilmente più fragile ed esposta, anche grazie ai nuovi ritrovati della tecnologia , e attraverso un approccio che tenga conto delle potenzialità e della ricchezza che l'anziano ha da offrire ai più giovani. Al tavolo dei relatori, oltre alle figure istituzionali e ai testimoni che hanno vissuto il nascere di questa grande opera, esempio concreto di sussidiarietà applicata fra i Comuni di Breda di Piave, Carbonera, Maserada Sul Piave e la Cooperativa Insieme Si Può, il prof. Roberto Bernabei, primario geriatra del Policlinico Universitario "Gemelli" di Roma e Presidente di Italia Longeva, l'Agenzia Ministeriale per la ricerca sull'invecchiamento e la longevità attiva, e il dott. Stefano Serenthà, geriatra e formatore milanese, componente del gruppo "Anchise" di Milano, che ha suscitato la curiosità della platea illustrando a grandi linee il metodo dell'"Approccio Capacitante" ideato dal dott. Vigorelli. Nella foto, il tavolo dei relatori. Da sinistra: il prof. Roberto Bernabei, il dott. Stefano Serenthà, l'on. Floriana Casellato, primo presidente del Consorzio volontario fra Comuni, il moderatore dott. Carlo Donadel, la dott.ssa Anna Sozza, Sindaco di Maserada, attuale Comune Capoconsorzio, la dott.ssa Paola Pagotto, Presidente di Insieme Si Può.

Il convegno si è svolto con il supporto culturale della Fondazione Ispirazione.

 
PDF Stampa E-mail

volantino

Si è parlato della fragilità dell'età anziana nel convegno che la Cooperativa Insieme Si Può ha promosso, con il sostegno scientifico di Fondazione Ispirazione e con il Patrocinio del Consorzio Volontario e dei tre Comuni di Breda di Piave, Carbonera, Maserada sul Piave, nel decennale del Centro Servizi per anziani "Tre Carpini".  Il convegno è stato un invito a riflettere su idee e proposte innovative nei confronti dell’età anziana, una realtà dinamica, portatrice di esigenze crescenti in termini di ricerca, professionalità, umanità, qualità dell’accoglienza. 

Il fenomeno della longevità diffusa è importante nella nostra nazione, dove si stima che nel 2030 un anziano su tre sarà over-sessantacinquenne, e richiede una vera e propria “rivoluzione culturale” in termini di Occupazione, Partecipazione alla vita sociale, Autonomia, Benessere, ingredienti che facilitano la vita dell’anziano, consentendogli di rimanere attivo e partecipe della vita sociale per un maggior tempo. In una parola, consentendogli un livello qualitativo alto di vita e di essere per un tempo più lungo risorsa e ricchezza per la società.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail

IL DOLORE POSSIBILE

Percorsi per pensare al dolore e prendersi cura di chi lo vive

img_0055Si è svolto a Treviso il 16 giugno 2011 l'incontro con il giornalista Aldo Maria Valli, Vaticanista per il TG1 RAI, e con Gian Antonio Dei Tos, medico ospedaliero e bioeticista, sul tema del dolore, di chi lo vive e di chi gli sta a fianco. Si è parlato del dolore nella sua complessità e con un approccio pluridisciplinare. "Ricostruire l'unità della persona attorno al senso di una vita attraversata dal dolore è il grande compito affidato al mondo della cura in un'esperienza professionale e umana che trasforma le nostre coscienze". Così dice Dei Tos nel libro da lui curato, che ha dato il titolo al seminario e che è stato presentato nell'occasione. Il Patriarca di Venezia Card. Angelo Scola ne ha curato le pagine di presentazione. Aldo Maria Valli ne ha curato la post-fazione.

Riportiamo il testo dell'intervento di Aldo Maria Valli e le slide che hanno accompagnato la relazione di Gian Antonio Dei Tos.

 
PDF Stampa E-mail

imm_prima_pagina_piccola

CONVEGNO

"NOI PAESI DI CONFINE.

ORGOGLIO E FATICA DI ESSERE VENETI"

Venerdì 19 novembre 2010 ore 20,30

Teatro Comunale "E. Francesconi"- Cordignano

Venerdì 19 novembre 2010, presso il Teatro Comunale "E. Francesconi" di Cordignano, si è tenuto il Convegno: "Noi paesi di confine. Orgoglio e fatica di essere Veneti".

Alla presenza dei Sindaci dei cinque comuni di confine, Cordignano, Codognè, Gaiarine, Godega S.U. e Orsago, il sociologo Giorgio De Carlo, Direttore dell'Istituto Quaeris, ha presentato i risultati dell'indagine condotta dal suo Istituto e promossa dalla Fondazione Ispirazione: "Paesi di confine. Orgogliosi essere Veneti", per testare gli umori degli abitanti dei suddetti comuni, in merito al sentirsi veneti , all'esserne orgogliosi e alla tentazione costituita dagli oggettivi vantaggi del vicino Friuli.

L'indagine, su cui i Sindaci hanno dibattuto e commentato ampiamente e proficuamente durante il Convegno, ha lo scopo di conoscere in maniera più motivata e concreta la realtà sociale della fascia di territorio trevigiano "di confine", per individuarne agio e disagio, benessere e malessere, per coglierne attese e  richieste, per sondare il tasso di soddisfazione o insoddisfazione dovute al fatto di trovarsi ai margini di una  Regione a statuto speciale con le convenienze che comporta.

scarica la ricerca...

scarica l'invito...

 
PDF Stampa E-mail
CONVEGNO
“LINGUA VENETA FATTORE DI INTEGRAZIONE"
Indagine sull'uso del "dialetto" tra lavoratori e studenti immigrati

Treviso, 8 febbraio 2010


img_convegno_dialetto 29


I dati dell'indagine sull'uso del "dialetto" tra lavoratori e studenti immigrati promossa dalla Fondazione e realizzata dall' Istituto di ricerca Quaeris sono stati resi noti  nel convegno "Lingua Veneta. Fattore di integrazione", che si è tenuto a Treviso nella sala convegni della Fondazione  - Campus dell'educazione "Armida Barelli".
Interessante la relazione della prof.ssa Gianna Marcato, docente di dialettologia italiana all'Università di Padova, che ha parlato del trilinguismo consapevole di coloro che si possono definire "i nuovi veneti", del prof. don Bruno Cescon, editorialista e delegato per le comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale triveneta e dell'allora Vice presidente della Regione Veneto e Assessore all'Identità Veneta, Franco Manzato.
Le relazioni del Convegno e i dati estesi dell'indagine sono pubblicati nel Quaderno n. 10 della Fondazione.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2