Fondazione Ispirazione

  • narrow screen resolution
  • wide screen resolution
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size

RICERCA E SVILUPPO DELL'ECONOMIA

SOCIALE E DELL'EDUCAZIONE - ONLUS

RICERCA E SVILUPPO DELL'ECONOMIA

SOCIALE E DELL'EDUCAZIONE

Home Area Educazione Ricerche Ricerca Scuola Comunità
PDF Stampa E-mail

RICERCA

COOPERARE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE COMUNITA'
Dimensioni organizzative e culturali, metodologie e strategie operative

 

Si è concluso nei primi mesi del 2009, con la discussione della tesi di Dottorato di Ricerca da parte della dott.ssa Cristina Mazzucco, questo interessante lavoro condotto in collaborazione con l'Università di Padova - Scuola di Dottorato in Scienze Pedagogiche, dell'educazione e della Formazione (Tutor della ricerca il Prof. Ettore Felisatti). Il lavoro di ricerca, pubblicato nel volume "Coltivare Comunità nella Scuola" (vai alla scheda...), si è dipanato nel corso degli a.a.2005/06 -2006/07 e 2007/08 e ha coinvolto i Centri Infanzia e gli Asili Nido gestiti dalla Cooperativa Insieme si Puo'.

IL PROGETTO IN SINTESI

OBIETTIVI

Il progetto è nato dall’esigenza, oggi più che mai attuale, di riflettere sul bisogno di “comunità” e sul ruolo che l’educazione ha all’interno della società, caratterizzata e sollecitata da rapidi cambiamenti e continue trasformazioni, che spesso richiedono impegnativi e faticosi processi di adattamento e che causano, non di rado, solitudine, sofferenza e indifferenza anche fra i più piccoli.
Lo scenario in cui le famiglie si trovano a vivere e a crescere i loro figli, cittadini di domani, è complesso e multiforme, caratterizzato spesso da numerosi conflitti e innumerevoli tensioni, sul quale la ricerca pedagogica, accompagnata da una qualificata prassi educativo-didattica, non può esimersi dal riflettere e dall’agire.
Il progetto ha avuto, pertanto, lo scopo di predisporre le fondamenta culturali, strutturali e operative per la messa in opera di una “scuola – comunità”, in linea con gli ideali che muovono la Fondazione Ispirazione, per la  promozione di una nuova cultura pedagogica, e la Cooperativa Insieme si Può, che mette in primo piano il benessere e la formazione dei piccoli ospiti affidati, con una continua attenzione agli stimoli culturali sul piano educativo, pedagogico e organizzativo.

Il termine usato: “Scuola comunità”, sta proprio a indicare questa nuova idea di scuola e l’impianto concettuale entro cui essa si colloca.
Parlando di “scuola comunità” molti potrebbero obiettare che “comunità” è oggi una parola di moda nel linguaggio dell’educazione; ma costruire una comunità autentica è ben altro.
Occorre mettere i valori di comunità al centro del nostro pensare e rilevare che il bisogno di comunità è universale e che la sua perdita ci porta spesso a cercare dei surrogati che non sempre sono sani e funzionali.

Nella scuola dell’infanzia, in particolare, le relazioni sono più “calde”e personalizzate; gli ambienti sono progettati e realizzati per il lavoro in un mondo reale, concreto, in comune, vicino all’esperienza quotidiana; al loro interno ci sono le cose che piacciono e interessano ai bambini.
Gli educatori sono persone che si entusiasmano, che si prendono cura, che creano, che giocano, che sorridono.
P
er questo, proprio la scuola dell’infanzia sembra essere in particolare sintonia con l’idea di scuola comunità.
E proprio per questo si è pensato di partire fin dal livello dei Centri Infanzia e degli Asili Nido con questo progetto, che si è esteso poi, nella sua fase finale, anche alla nuova scuola primaria "Armida Barelli"  della Cooperativa Insieme si Può.

STRUTTURA DEL PROGETTO

Il progetto è stato strutturato come ricerca-azione e, coordinandosi pienamente con la programmazione didattica già in atto, ha previsto momenti di coinvolgimento di tutti gli attori: educatori, bambini, genitori.
Sono stati previsti momenti di formazione-aggiornamento teorico e pratico per gli educatori, attività di gruppo con i bambini, occasioni di coinvolgimento delle famiglie, seminari divulgativi e formativi sui risultati, anche in itinere.
L’Università di Padova – Facoltà di Scienze della Formazione ha seguito il progetto a cura della ricercatrice, dott.ssa Cristina Mazzucco con la supervisione del Prof. Ettore Felisatti.

ATTIVITA’ PREVISTE:

Si è prevista la realizzazione delle seguenti attività:

Nel corso dell’anno 2005/2006
· attività di documentazione e ricerca fonti bibliografiche sulla scuola comunità e sulla didattica cooperativa e sue applicazioni nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria;

Nel corso dell’anno scolastico 2006/2007:
· attività di informazione e condivisione del progetto nei confronti dei coordinatori e d educatori dei Centri Infanzia e Asili Nido gestiti dalla Cooperativa Insieme si Può;
· attività di ricerca, raccolta, analisi e valutazione dati al fine di:
1) rilevare e monitorare le “buone pratiche” già in atto e verificare eventuali esperienze simili già realizzate;
2) rilevare e valutare i bisogni delle famiglie, l’offerta e i rapporti con il territorio, la gestione e l’organizzazione delle risorse dei Centri, le pratiche professionali già in atto, le metodologie didattiche, gli ambienti di apprendimento, ecc.
· avvio di un “laboratorio” (di circa 15 ore complessive) rivolto agli educatori (suddivisi in gruppi) allo scopo di permettere loro di sperimentare in prima persona tecniche cooperative di lavoro di gruppo (da realizzarsi al di fuori dell’orario dei Centri);
· uno o due incontri di approfondimento e orientamento teorico sull’argomento per gli educatori;
· coinvolgimento degli educatori, nell’ideazione di brevi itinerari didattico-educativi che facciano uso di tecniche cooperative;
· valutazione ed eventuale realizzazione degli interventi pensati;
· intervista e/o questionario rivolto agli educatori per rilevare eventuali difficoltà e interessi nei confronti del modello, alla luce dell’esperienza fin qui realizzata; conseguente analisi e valutazione dati raccolti.
· attività di “restituzione” attraverso focus group con gli educatori;
· analisi e valutazione delle attività condotte nel corso dell’anno scolastico;

Nel corso dell’anno scolastico 2007/2008:
· proseguimento con gli educatori dell’attività di ideazione di brevi itinerari didattici sulla linea di quelli sperimentati nel 2006/2007;
· contatto, in una prospettiva di scambio culturale e di esperienze, con altre scuole nel territorio nazionale che stiano realizzando progetti simili;
· organizzazione di un seminario di riflessione sul lavoro svolto coinvolgendo tutti gli attori impegnati nel progetto, ed esperti nazionali e internazionali che relazioneranno sul Cooperative Learning e sulla “Scuola comunità”, portando la loro esperienza a sostegno, scambio e confronto di quanto da noi realizzato.
· Stesura dei risultati concreti del progetto e pubblicazione del testo.

Il progetto ha previsto la stesura di report intermedi e la loro presentazione, anche pubblica, alle componenti interessate.

Tutti i dati raccolti sono stati gestiti con la massima cura e riservatezza, nel rispetto della normativa vigente sulla privacy.

Il progetto ha avuto cura di  non arrecare in alcun modo turbativa o disguidi alla programmazione didattica già in atto, alle attività e al normale andamento dei Centri.
E' stato previsto, in
alcune fasi, il coinvolgimento dei genitori.

Le risultanze delle indagini svolte rispetto alle diverse aree di studio sono state messe a disposizione della scuola per avviare processi di miglioramento costante ai vari livelli .

vai alle slide di presentazione dei risultati della ricerca...